Area relax

Fit Club mette a disposizione dei propri atleti un’area relax nella quale abbandonarsi dopo ogni sessione sportiva.

Vieni a visitare la palestra in via Vittorio Veneto 31 a Gorla Minore!

Dopo ogni seduta di allenamento, lo stretching e’ fondamentale per l’allungamento e il rilassamento del muscolo sottoposto a precedente stress  e ogni sportivo lo sa.

Ma anche concedersi una sosta in sauna o bagno turco, intervallati da una corroborante doccia rivitalizzante, contribuisce a concludere una sessione sportiva in maniera salutare ed efficace.

Il calore della sauna  e l‘umidità del bagno turco infatti, agiscono nel benessere psico-fisico di chi lo utilizza.

 

Cos'e' la sauna e a cosa serve?

Come prepararsi alla sauna

I tempi della sauna

Bere e' importante

Sauna e attività sportiva

Il bagno turco

 

Cos’e’ la sauna e a cosa serve?

Sauna finlandese  o ("sauna secca")

È la sauna originale o propriamente detta in cui la temperatura può raggiungere gli 80-100 °C, inducendo un'abbondante traspirazione della pelle, mentre l'umidità non supera il 10-20%, a parte quando si getta l'acqua sulle pietre. All'acqua vengono talora aggiunti olii essenziali ad effetto balsamico, ad esempio di pino o di eucalipto.

Tipicamente la pratica della sauna prevede di alternare a minuti nella sauna bagni in acqua fredda o docce fredde.

Torna all'inizio

 

Come prepararsi alla sauna

Prima di entrare nella sauna è opportuno farsi una doccia, insaponandosi bene con il sapone. Questo consente di preparare la pelle con i pori ben aperti e facilita il rilassamento di tutto il corpo. Al termine del trattamento è opportuno calmare la sete con succhi, tisane ed acqua.

Torna all'inizio

 

I tempi della sauna

Solitamente, perché una sauna sia efficace servono un paio di passaggi. La temperatura sufficiente per una buona traspirazione deve raggiungere gli 80°.

E' opportuno che il primo passaggio non superi i dieci minuti, anzi, le prime volte è meglio evitare il vapore perché l'aria, diventata improvvisamente calda e umida, potrebbe infastidire: in questo caso basta non versare acqua sulle pietre della stufa.

Per evitare giramenti di testa, prima di uscire ci si deve alzare dalla panchina molto lentamente.

Una volta usciti dalla sauna, si fa una doccia con acqua fredda (il getto deve essere dolce) che riporti a livelli normali la temperatura corporea. Viene, poi, il momento del riposo: avvolti in un accappatoio o con l'aiuto di coperte, ci si stende sul lettino. Questo tempo, non più di quindici minuti, può essere impiegato anche per schiacciare un sonnellino.

Si torna, infine, nella sauna per il secondo passaggio - circa altri dieci minuti - stando attenti a ripetere i medesimi accorgimenti. Al termine la pelle sarà più morbida ed elastica: un buon latte vegetale (una crema idratante a base di erbe) potrà concludere il trattamento.

Torna all'inizio

Bere è importante

Con il sudore, nella sauna si disperdono i liquidi corporei e i sali minerali. Diventa quindi fondamentale reintegrare quanto perso. Sono messe al bando le bevande zuccherate, stimolanti e, soprattutto, quelle alcoliche, non solo durante, ma anche prima e dopo la sauna. Tra le bibite indicate ci sono acqua non gasata, tisane di lampone, malva, ortica, tiglio, succhi di frutta o di verdura. Il momento più indicato per bere è, comunque, dopo la sauna.

L'abbondante sudorazione provocata dalla sauna, elimina circa un litro d'acqua e pulisce a fondo la pelle, rimuovendo impurità e sostanze tossiche; contribuisce quindi a migliorare ricambio e metabolismo. La sauna disintossica in profondità e, quindi, rende la pelle luminosa e trasparente ed i tessuti maggiormente elastici. Infine, vengono migliorate la circolazione sanguigna e linfatica e aumenta la attività della pelle, dei tessuti e delle ghiandole.

In pratica la sauna equivale ad una profonda pulizia di tutto il corpo e rende la pelle maggiormente resistente agli agenti atmosferici, dal freddo al caldo, dal vento allo smog.

Torna all'inizio

Sauna e attività sportiva

Gli effetti benefici della sauna intervengono anche su cuore, sulla circolazione, sulla pelle e sulla respirazione e migliorano la resistenza alle infezioni, quali sinusiti, raffreddori ed influenze.

Tutto l'organismo risente dunque positivamente di questi effetti che lo rendono più energico e attivo.

Torna all'inizio

 

Il Bagno turco

La sua origine è molto antica e ne troviamo traccia già tra gli egizi, greci e romani. Secondo questi popoli il bagno di vapore rinvigoriva e rigenerava non solo il corpo ma anche lo spirito. Dopo la caduta dell'impero romano, gli arabi ripresero questa tradizione con dei bagni, chiamati " hammam " ("scaldare").

Il bagno turco, diversamente dalla sauna fa uso del vapore per la depurazione del corpo attraverso però la traspirazione della pelle. Tuttavia anche se può sembrare simile, la differenza sostanziale è che con la sauna non si ha umidità all'interno della stanza, il bagno turco invece è quasi saturo di umidità. Si può quindi immaginare che i processi di depurazione del corpo avvengono in modo completamente differente. Grazie all'altissima umidità dovuta al vapore acqueo, nel bagno turco si forma una specie di nebbiolina che, depositandosi sulla pelle del corpo, riesce a farla traspirare cosi da eliminare le scorie nocive immagazzinate nel derma e nell'organismo. Per questo motivo i tempi di utilizzo di un bagno turco sono molto maggiori rispetto quelli della normale sauna, ma allo stesso tempo con l'utilizzo dei bagni turchi si riesco ad eliminare molti più liquidi.

Il trattamento si svolge in un ambiente chiuso dove l'umidità relativa è molto alta (dal 90 al 100%). La temperatura interna varia dai 40 ai 60°C ed aumenta procedendo dal basso verso l'alto.

ll bagno turco ha diversi effetti benefici:

  • favorisce la circolazione: il primo effetto del calore è la dilatazione dei vasi sanguigni, che favorisce la circolazione;
  • favorisce una profonda pulizia e purificazione della pelle: quando in un ambiente il contenuto di vapore è superiore alla quantità d'acqua presente nell'epidermide, si forma sulla pelle uno strato di umidità che apporta calore al corpo; il calore provoca l'apertura dei pori con relativo aumento della sudorazione. L'epidermide appare così più luminosa, elastica e morbida in quanto con il sudore si eliminano numerose tossine e si stimola il rinnovamento cellulare.
  • ha un effetto tonificante e rilassante e riduce lo stress: Il sistema nervoso viene aiutato a combattere lo stress e la tensione quotidiana.

 

Dedicarsi alla cura del proprio aspetto fisico e’ di fondamentale importanza, ma non bisogna sottovalutare la parte legata al benessere e al relax: il nostro corpo e’ sottoposto ogni giorno a ritmi serrati e stress, la palestra rappresenta un’ottima valvola di sfogo e un metodo efficace per garantirci un corpo sano ed in forma, ma e’ bene sapere che anche il rilassamento e’ una fase fondamentale e che contribuisce ad una situazione di benessere generale.

Fit Club conosce ogni segreto per garantirti una cura del corpo completa e serena; affidati alle mani esperte di chi del corpo ne ha fatto un vero e proprio culto.

Torna all'inizio